.
Annunci online

SOVIET
IL SOCIALISMO PRIVATO DEL SUBCOMANDANTE -Interista Leninista-
28 gennaio 2008
SALVATE L’ITALIA DAGLI ITALIANI.
Nonostante ciò che pensino da Veltroni a Bossi, nonostante si pensi ad organizzare il week end mentre tutto intorno brucia, non saranno elezioni, accordi o quant’altro a portarci “avanti”.Ma poi, avanti dove? Modernizzare? Orrore! Progredire?! Per carità! Basta col progresso. Noi non possiamo dirci progressisti poiché la storia ha reso ridicola questa parola con i fatti. Dove sarebbe lo sviluppo e progresso umano? Abbiamo sviluppato una coscienza civile, morale, intellettuale maggiore di Buddah o Socrate? Siamo più intelligenti di Platone? Più raffinati degli antichi cinesi? C’è più democrazia oggi che nell’antica Grecia? Ci sono meno dittature che in passato? Cosa rimane del progresso se non l’aumento del Pil procapite? L’unica rivoluzione possibile è la conservazione. Non nel senso di mantenimento dello status quo, ma nel preservare il mondo. Interrompere la deriva autodistruttiva.
Allora, proprio per questo, bisognerebbe ricordare che le culture muoiono nell’isolamento e che prosperano nella comunicazione e nello scambio. Bisognerebbe avere la forza, proprio nel momento in cui è massima la sensazione d’insicurezza, di continuare ad aprirsi, a lasciarsi contaminare, anche a costo di normali e salutari conflitti. Bisognerebbe ricordare che l’occidente è pur sempre la terra del tramonto, e che la nostra civiltà dà ormai segni inequivocabili di stanchezza e di debolezza.
Bisognerebbe ricordare le parole della Yourcenar in un suo scritto: “Sparta sarebbe sopravvissuta più a lungo se avesse interessato gli iloti alla propria sopravvivenza.” O quelle di Marquez pronunciate da Ursula in “Cent’ anni di solitudine”:
“Che si aprano porte e finestre; che si faccia carne e pesce(…)che vengano forestieria stendere le loro stuoie negli angoli (…)che si siedano a tavola a mangiare quante volte vogliono, e che ruttino e bestemmino(..) perché questo è l’unico modo per scacciare la rovina.”
Bisognerebbe salvare l’Italia dagli italiani.



permalink | inviato da SOVIET il 28/1/2008 alle 11:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




SOVIET, IL "CHE" e SAKURAMBO.


  BRUNO VESPA
SINDACO DI COGNE


 Iconografie, colore e anima.


FEDELI ALLA LINEA
  e la linea non c'è



          
                            L'intruso...          
                                                      
     






IL CANNOCCHIALE