.
Annunci online

SOVIET
IL SOCIALISMO PRIVATO DEL SUBCOMANDANTE -Interista Leninista-
23 dicembre 2008
LA CONVERSAZIONE. (Il carteggio tra PPPal e il Subcomandante)
Quello che segue è un autentico scambio di "mail" tra il Subcomandante e l'amico PPPal.

"Ho fatto un sogno. Ho sognato che Berlusconi veniva arrestato e messo in custodia preventiva. In Svizzera. In attesa di un processo svizzero. Tutto questo ha senso, se ci pensate: sono tanto disponibili a riciclare i soldi dei nostri mafiosi, ci dessero una mano a mandarne in galera qualcuno. Durante la custodia preventiva, la sua salute si deteriorava. Pare avesse problemi alla prostata.
A questo punto il sogno se ne va per la tangente (scusate il gioco di parole assolutamente non voluto), ma a me piace pensare che quel processo ci sia stato, e Berlusconi sia stato condannato a quella famosa punizione prevista da un'antica legge svizzera ormai dimenticata, in base alla quale si poggia una mela sulla testa del condannato e si consegna una balestra nelle mani di un lanzichenecco ubriaco, che dovrà colpire la mela di cui sopra: se la mela viene colpita, è segno che Dio (o chi ne fa le veci) ha vouto dimostrare l'innocenza del condannato, il quale viene immediatamente liberato e riceve dei buoni per l'acquisto del più fine cioccolato fondente; ma se il lanzichenecco colpisce il condannato, seguono cinque giorni di festeggiamenti, con l'opzione di scendere su una città italiana e saccheggiarla. Ebbene, cari amici svizzeri, spero che nel seguito di quel bel sogno il lanzichenecco abbia avuto buona mira (s'intende che il bersaglio era la testa di Silvio, non la mela), e che ne sia scaturito un gaio e festoso saccheggio di Milano Due, con i lotti della Mediaset messi a ferro e fuoco e il Milan rapito e portato in Svizzera per il sollazzo dei lanzichenecchi locali. Mi dispiace solo di non aver potuto vedere il cadavere del nano malefico trafitto dal dardo fiammeggiante della giustizia..."
                                                                              PPPal

"Caro  PPPal, anche se il sogno si avverasse, è troppo tardi. Il danno epocale è già stato fatto, non ora ma da un numero rilevante di anni.
Condannare un nano quasi ottuagenario darebbe un lieve senso di soddisfazione ma nulla più. Già da tempo premono alle porte nuovi barbari pronti a prendere il posto del nano, già proiettato nella dimensione "votiva" dell'altare a se stesso. Non servono nemmeno più gli occhiali alla Carpenter di "Essi vivono" per vederli, come accadeva un tempo quando ancora esisteva la vergogna. Ora girano tronfi a testa alta. E festegiano il normanno nano, Alemanno, finanche davanti al Campidoglio.
Quindi...non ci resta che sperare in una "mandrakata".
                                                                           Subcomandante S



permalink | inviato da SOVIET il 23/12/2008 alle 15:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




SOVIET, IL "CHE" e SAKURAMBO.


  BRUNO VESPA
SINDACO DI COGNE


 Iconografie, colore e anima.


FEDELI ALLA LINEA
  e la linea non c'è



          
                            L'intruso...          
                                                      
     






IL CANNOCCHIALE